Wine&Thecity


itinerari – antico frantoio

 La leonessa è un blocco di pietra calcarea simile ad un felino avente nel suo ventre una grotta abitata nel neolitico, trasformata in chiesa dai longobardi. La strabiliante somiglianza al felino, riscontrabile sin da lontano, è dovuta all’erosione fisica, chimica e meccanica esercitata dagli atmosferili nel corso dei millenni. Nella contrada “cese”, dove si trova la morgia, sono molto frequenti strane forme di erosione delle pietre calcaree come testimonia anche il complesso roccioso delle “Ripe del Corvo” sito poco… Continua a leggere

Campania – Agriturismo “I Tre Piccioni”

L’Agriturismo “I TRE PICCIONI”, nasce all’interno dell’omonima Azienda Agricola Biologica che vanta ben 10 anni di attività.

L’intento dell’imprenditore Paolo Fontana, è quello di far degustare tutti i suoi prodotti (frutto della coltivazione e dell’allevamento), ottenuti secondo i sani principi biologici, quindi senza nè concimi ne mangimi chimici.

Oltre ad assaporare i prodotti della tenuta, nell’azienda è possibile anche far divertire i propri bambini, sempre tenuti a vista d’occhio, o rilassarsi nello spiazzo antistante.

L’ambientazione rustica delle sale interne e… Continua a leggere

Itinerario – andar per crateri nei Campi Flegrei

Dell’antica Cuma – la prima delle colonie di popolamento greche in Occidente, fondata ai danni delle locali popolazioni osco-sabelliche nella seconda metà dell’VIII secolo a.C. da Euboici-Calcidesi precedentemente stanziatisi nell’emporion di Pithekoussai (poi Aenaria nell’isola di Ischia) – sono attualmente visitabili l’acropoli con i Templi di Apollo e di Giove, il primo impianto dei quali risale all’età greca, e il cosiddetto “Antro della Sibilla”, riferito dalla tradizione al culto oracolare di Apollo ma sorto quasi certamente per scopi difensivi. Le… Continua a leggere

Itinerario – andar per crateri nei Campi Flegrei

La Solfatara

La Solfatara di Pozzuoli è uno dei 40 vulcani che costituiscono i Campi Flegrei ed è ubicata a circa tre chilometri dal centro della città di Pozzuoli. Si tratta di un antico cratere vulcanico ancora attivo ma in stato quiescente che da circa due millenni conserva un’attività di fumarole d’anidride solforosa, getti di fango bollente ed elevata temperatura del suolo. La Solfatara si colloca nel III Periodo Eruttivo Flegreo e la sua formazione è avvenuta 3.700-3.900 anni fa.… Continua a leggere

Itinerario – andar per crateri nei Campi Flegrei

Oasi degli Astroni

Il Cratere degli Astroni è un’oasi del WWF, riserva naturale statale, che si trova tra Napoli e Pozzuoli. Nel suo territorio ricade il cratere più grande tra i circa venti che si trovano nella zona dei Campi Flegrei. È sede di un importante centro di recupero per la fauna selvatica ed è attraversato da sentieri naturali ed osservatori per l’avifauna, attrezzati con pannelli esplicativi per un totale di 15 km di percorsi diversificati. Il cratere ha un’estensione… Continua a leggere

Itinerario – andar per crateri nei Campi Flegrei

Il nostro viaggio per crateri nella vasta zona dei Campi Flegrei, incomincia con il cratere degli Astroni. Oggi la zona è una oasi del WWF che comprende uno dei crateri più grandi del campo vulcanico che si estende da Napoli  a Pozzuoli. Nel cratere dove la natura conserva il suo aspetto selvaggio è possibile osservare una grande fauna e presso il lago una vera miniera di piante. Sembra quasi di vivere in una scena di Jurassic Park.

Proprio la… Continua a leggere

itinerari – antico frantoio

La cucina cerretese è ancorata alla tradizione culinaria dei contadini della zona. Ruolo rilevante assumono infatti gli insaccati, i salumi e i formaggi. Un pranzo a Cerreto può essere preceduto dalla degustazione delle “scagnuzzell”, bruschette allietate da dadini di pomodoro, aglio, olio e origano. Come primi piatti sono favoriti quelli a base di carne come quelli a base di ragù, magari con l’aggiunta di ricotta di pecorino. Gli “abbuoti”, interiora di agnello bollite, sono invece serviti per secondo. Una intera… Continua a leggere

itinerari – antico frantoio

  La ceramica cerretese ha antiche origini anche se il periodo più florido e di maggiore produzione fu quello successivo al terremoto del 5 giugno 1688. La ricostruzione del paese infatti attirò molti “faenzari” (ceramisti) napoletani che contribuirono a dare vita ad una nuova arte della ceramica più fastosa e baroccheggiante.

Secondo lo studioso Salvatore Biondi il manufatto più antico della ceramica cerretese sarebbe una statuetta raffigurante l’Ecce Homo, appartenuta a Caterina Sanframondi, prima badessa del Monastero delle Clarisse della… Continua a leggere

Campi Flegrei Piedirosso

Il Piedirosso

Il Campi Flegrei Piedirosso è un vino DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Napoli. Di colore rosso rubino più o meno intenso, tendente al granato con l’invecchiamento, presenta un odore intenso caratteristico. Il sapore è asciutto e armonico. Non si sclude che il piedirosso possa essere identificato con l’uva Colombina menzionata da Plinio. Rappresenta un antico vitigno coltivato nelle province di Napoli, Caserta e Salerno. Il suo nome deriva dal colore rosso, come quello del… Continua a leggere

Salsiccia Rossa di Castelpoto

La salsiccia rossa rappresenta una caratteristica gastronomica di Castelpoto, tra le più rappresentative, tanto che il 25 aprile il paese le dedica una nota fiera-mercato. La lavorazione è particolarmente laboriosa e complessa. Si inizia selezionando carni suine scelte , privandole di nervature e grasso e macinandole in modo grossolano. Stessa operazione viene effettuata con lardo e pancetta. I due ingredienti vengono mescolati tra loro e addizionati di polvere di peperoncini coltivati in loco.

 

A questi ingredienti si aggiungono un… Continua a leggere

News

Cerca
Seguici su…

Archivio post
ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
leguminosa 2016